mercoledì 1 febbraio 2012

Angoulème 2012



Devo dire che Angoulème mi ha convinto.
La città in sè tutta decorata per l'evento, le mostre, i vari padiglioni, etc(che comunque mi sono goduto poco) ma soprattutto per le opportunità di lavoro(motivo per cui mi ci sono recato).
Sono molte le possibilità che ti offre questo festival se sei attento e ti sai muovere.
Ho fatto molti incontri con editor alcuni andati bene altri male, lasciato svariati book e preso diversi contatti(alcuni più concreti di altri).Adesso bisogna coltivarli e spero che almeno uno di questi contatti diventi un contratto.
Ho conosciuto anche molte persone alcune piacevoli altre no, italiani(pochi ma buoni) e non.
Penso che questo festival sia una meta imprescindibile per chi pratica o vuole praticare questo mestiere.
A presto, anzi à bientòt

1 commento:

Andrea S. Gagna ha detto...

Non posso che essere in pieno accordo con quanto dici qui sopra, Andrea.
Ci sentiamo prestissimo!

Andrea S. Gagna